Home
Forum Blog
Dati riguardanti il medico
Oncologia urologica
Prostatectomia
Video
Articoli
Domanda - Risposta
Testimonianze dei pazienti
Informazioni per i pazienti
Instruzioni al paziente
Home Contatti Mappa
Versione stampabile Invia ad un amico | Phone: 1-212-365-5000
English Español Italiano Français Deutsch Hebrew
Cancro alla prostata
Cancro alla prostata
Opzioni chirurghe
Chirurgia robotica Da Vinci
Prostatactomia laparoscopica
Chirurgia robotica
Statistiche sulla Prostatectomia
Sesso dopo una prostatactomia
Domande Frequenti
Domanda - Risposta
Chirurgia Robotica
Terapia Ormonale
Radioterapia
Screening Della Prostata
Cancro Della Vescica
Cancro Della Vescica
Cistectomia Robotica
Prevenzione
Iperplasia Prostatica Benigna
Iperplasia Prostatica Benigna
Laser GreenLight PVP
Testimonianza
 
T. Civetta
Desidero ringraziare con tutto il cuore il dottor David Samadi. Nel mese di ottobre 2008 mi è stato dignosticato un tumore alla prostata. All'età di 43 anni non è facile gestire una notizia di questo tipo, sia sul piano fisico che sul piano psicologico. Mi sono rivolto al dottor David Samadi e dal momento che sono entrato nel suo ufficio, subito ho capito, grazie alla sua positivita` sicurezza e professionalita`, che ero nelle mani giuste.

Il giorno 18 dicembre 2008 mi è stata realizzata una prostactomia robotica. Sono stato operato la mattina ed il giorno dopo sono potuto già tornare a casa. Le cicatrici erano limitate e durante la convalescenza non ho nessun tipo di infezione e non ho sofferto di nessun effetto collaterale.

T. Civetta
more...
All testimonials...
Home
da_vinci_prostatectomy
DAVID B. SAMADI, M.D.
Chief, Division of Robotics and
Minimal Invasive Surgery
Mount Sinai School of Medicine
Trattamento del cancro della prostata – chirurgia robotica Da Vinci
Fino a poco tempo fa, chi doveva affrontare un’intervento al cancro della prostata non aveva molta scelta riguardo al tipo di procedimento chirurgico. L’intervento tradizionale si esegue in modalità aperta, chiamata prostatactomia aperta, che lascia i pazienti con lunghe cicatrici ed effetti collaterali post-operatori. Utilizzando questo metodo, tutta la prostata viene rimossa e i rischi sono: una eccessiva perdita di sangue, infezioni postoperative, lunghi soggiorni ospedalieri, e dolori. In seguito ad una prostatactomia aperta, i pazienti devono ridurre le proprie attività, e possono diventare soggetti a perdita di controllo della vescica e della funzione sessuale dovuta alla rottura dei delicatissimi nervi che circondono la prostata.

Gli ultimi decenni hanno registrato un rivoluzionario miglioramento tecnologico medico-chirurgico. La chirurgia di prostatactomia robotica Da Vinci sta guadagnando popolarità come alternativa meno traumatica e minimamente invasiva per il trattamento e la rimozione del tumore alla prostata. Ad oggi, il sistema più famoso di prostatactomia robotica disponibile è il robot Da Vinci, prodotto da Intuitive Surgical. Il sistema robotico Da Vinci permette ai chirurghi di superare molte delle carenze associate alla prostatactomia aperta e prostatactomia laparoscopica radicale.

La procedura chirurgica minimamente invasiva del Dr. Samadi, chiamata prostatactomia robotica, utilizza strumenti robotici eccellentemente controllati per eseguire l’intervento in modo più sicuro rafforzando nel contempo il recupero del paziente ed il risultato. Seduto alla console Da Vinci, il Dr. Samadi controlla il dispositivo composto da una telecamera ad alta risoluzione e micro-strumenti chirurgici. Il computer da prostatactomia Da Vinci ridimensiona i suoi movimenti a micro movimenti, guidando i bracci robotici durante l’intervento di tumore della prostata.

Diversamente dalla chirurgia laparoscopica, gli strumenti della prostatactomia robotica Da Vinci possono girare in tutte le direzioni con 90 gradi di articolazione e 7 gradi di libertà. Il sistema Da Vinci da’ al chirurgo migliore visibilità, destrezza, e precisione rispetto alla chirurgia aperta o laparoscopica, consentendo i movimenti mediante incisioni di 1-2 cm. Ciò permette al Dr. Samadi di eseguire perfetti movimenti controllati con il computer ed eseguire una procedura più precisa e minimamente invasiva dell’intervento alla prostata, proteggendo i delicati nervi  della prostata che controllono la vescica e la funzione sessuale. Con il robot Da Vinci si ottengono risultati uguali o superiori rispetto a quelli delle mani del chirigo in un intervento laparoscopico o aperto.

Sulla base delle sue esperienze cliniche, Dr. Samadi conclude che la prostatactomia Robotica Da Vinci supera le limitazioni della chirurgia aperta e laparoscopica:

Prostatactomia robotica Da Vinci – Come funziona?
robotic_prostatectomy da_vinci_prostatectomy da_vinci_prostatectomy da_vinci_prostatectomy
Il chirurgo opera stando seduto comodamente alla console del sistema robotizzato Da Vinci visualizzando l’ immagine 3D dell'operazione. Paziente – carrello chirurgo:
Questa parte del robot fornisce gli strumenti bracci che sono completamente sotto il controllo del chirurgo. 
Strumenti speciali chiamati posi ruotanti (EndoWrist) consentono ai chirurghi di raggiungere luoghi difficili della prostata e suturare con presicion. Endoscopia 3D Sistema con sistema visivo interno ad alta risoluzione 

Con la tecnologia robotica di altissimo livello, i movimenti delle mani del chirurgo sono graduati, filtrati e perfettamente tradotti in movimento preciso dagli strumenti a polsi rotanti (EndoWrist).

Computer visualizzazione 3-D – il sistema della prostatactomia robotica dà la sensazione che le mani dei chirughi siano immerse nel corpo del paziente, anche se la chirurgia viene svolta in modo remoto. Tutti i movimenti delle mani del chirurgo vengono ridimensionati in scala dal robot da Vinci. Di conseguenza, il chirurgo è completamente connesso con l’intervento chirurgico. Il sistema robotico Da Vinci fornisce un’immagine con molta più luminosità e contorni dell'occhio umano, o di qualsiasi altra prostatactomia endoscopica laparoscopica 3-D. Il sistema è dotato di una telecamera che permette facilmente al chirurgo di ingrandire, ruotare o cambiare l'immagine visualizzata. L’immagine 3-D è luminosa e chiara, senza tremolio come con altri sistemi laparoscopici. La simulazione delle mani robotiche ed il visualizzatore 3-D rende il sistema robotico Da Vinci più avanzato rispetto ad altre procedure chirurgiche minimamente invasive attualmente disponibili.

Intervento alla prostata con assistenza robotica di precisione – con l’utilizzo del sistema da Vinci, il chirurgo può usare l’ "ingrandimento", una caratteristica che riduce i movimenti delle mani a movimenti relativi più piccoli e precisi all'interno del corpo. Il chirurgo controlla il robot Da Vinci tramite una console utilizzando i movimenti naturali della mano e del polso. Strumenti speciali chiamati posi rotanti (EndoWrist) consentono ai chirurghi di raggiungere luoghi difficili della prostata e suturare con precisione. I gesti ridimensionati hanno lo scopo di consentire una maggiore precisione rispetto a chirurgie in modalità aperta e prostatactomia laparoscopica. Infatti, gli strumenti chirurghi di laparoscopica convenzionali forniscono una minore flessibilità, destrezza e movimento. Gli strumenti di laparoscopica in uso oggi non riproducono i movimenti delle mani e non possono eseguire movimenti precisi e manipolazioni dietro un tessuto, sutura, e dissezione. L’aggiunta della gamma di mozione migliora l'accesso e la sicurezza durante l’intervento nello spazio chiuso limitato del torace, addome o bacino. Il tremito naturale della mano viene eliminato da un filtro elettronico che assicura un controllo dello strumento stabile e prevedibile.

Intervento alla prostata con assistenza robotica utilizzando il sistema chirurgico Da Vinci – Durante una procedura, il carrello chirurgico è posizionato vicino al sito chirurgico con i bracci strumenti Da Vinci disposti in modo da fornire punti di entrata nel corpo umano e nella prostata. Gli strumenti  EndoWrist ed il sistema visivo Da Vinci sono montati sulle braccia  elettromeccaniche del robot che rappresentano la mano destra e sinistra del chirurgo e forniscono funzionalità nell’eseguire manipolazioni complesse dei tessuti attraverso i punti di entrata, o porti. Gli strumenti EndoWrist comprendono pinze, forbici, elettrocauterizzatori, bisturi ed altri strumenti chirurgici. Gli strumenti EndoWrist vengono selezionati e sostituiti nel corso della prostatactomia robotica. Se il chirurgo deve ca,biare un EndoWrist, come è comune durante una procedura di prostatactomia robotica, lo strumento è ritirato dal sistema usando i controlli dalla console. Normalmente, un’infermiere rimuove fisicamente gli strumenti e li sostituisce con nuovi strumenti.

Il chirurgo esegue la prostatactomia robotizzata comodamente seduto alla console, manipolando gli strumenti e visualizzando l'operazione attraverso il sistema di visione del robot Da Vinci. Ciò risulta molto più confortevole per il chirurgo e riduce l’affaticamento, un inconveniente ben noto in chirurgia aperta. L’intervento alla prostata con assistenza robotica è completato con la rimozione degli strumenti Da Vinci e la sutura delle piccole incisioni nell’addome.

La testimonianza dei pazienti del Dr. Samadi e gli articoli di stampa attestano le sue competenze in prostatactomia robotica. Il Dr. Samadi ha eseguito oltre 600 interventi di  prostatactomia robotica. La maggioranza dei suoi pazienti sottoposti alla prostatactomia robotica Da Vinci sono dimessi entro ventiquattro ore dal’intervento. Molti pazienti sono dimessi il giorno stesso, e spesso dopo solo qualche ora dalla chirurgia. Per maggior parte dei pazienti, la prostatactomia Da Vinci usata dal Dr. Samadi prevede vantaggi superiori rispetto ad interventi tradizionali in modalità aperta e laparoscopica, fra cui*:

Riassunto dei vantaggi della prostatactomia robotica Da Vinci:
  • breve degenza in ospedale
  • meno dolore
  • meno rischi di infezione
  • meno perdita di sangue e trasfusioni
  • meno cicatrici
  • recupero più rapido
  • rapido ritorno alle normali attività
Come con qualsiasi procedura chirurgica, i vantaggi di una prostatactomia Robotica Da Vinci non possono essere garantiti dal momento che sono legati a caratteristiche specifiche del paziente e del procedimento.

Ulteriori informazioni sul sistema di  prostatactomia Da Vinci

Il sistema di  prostatactomia Robotica Da Vinci (Intuitive Surgical) è il primo robot esistente totalmente "intuitivo" in chirurgia laparoscopica. Attualmente, la FDA ha autorizzato il Sistema robotico Da Vinci per l'uso di diversi interventi chirurgici tra cui chirurgia laparoscopica generale, chirurgia toracica, prostatactomia laparoscopica radicale e procedure chirurgia toracica cardiovascolare. Inoltre, il sistema di  prostatactomia Da Vinci è attualmente oggetto, negli Stati Uniti, di una sperimentazione cardiovascolare per una chirurgia coronaria e impianto di bypass in endoscopia totale.

Home  •  Contatti  •  Mappa  •  Forum  •  Blog
Dati riguardante il medico  •  Ocologia Urologica  •  Stampa  •  Video & Audio  •  Liberatoria legale del sito
Informazioni per i pazienti  •  Instruzioni al paziente  •  Domanda-Risposta
Domanda - Risposta  •  Chirurgia Robotica  •  Terapia Ormonale  •  Radioterapia  •  Screening Della Prostata
Cancro alla prostata   •  Opzioni chirurghe  •  Chirurgia robotica Da Vinci  •  Prostatactomia laparoscopica   •  Chirurgia robotica  •  Sesso dopo una prostatactomia
Iperplasia Prostatica Benigna  •  Laser GreenLight  •  Cancro della vescica  •  Cistectomia Robotica
DAVID B. SAMADI, M.D.
Primario di Urologia, Capo della Chirurgia Robotica presso L'Ospedale Lenox Hill Professore di Urologia presso la Facoltà di Medicina Hofstra North Shore-LIJ
485 Madison Ave. (between 51st-52nd street), 21st floor, New York, NY 10022
Tel: 1-212-365-5000 | Fax: 1-646-692-6744
Copyright © 2005-2017, David B. Samadi, M.D.