Home
Forum Blog
Dati riguardanti il medico
Oncologia urologica
Prostatectomia
Video
Articoli
Domanda - Risposta
Testimonianze dei pazienti
Informazioni per i pazienti
Instruzioni al paziente
Home Contatti Mappa
Versione stampabile Invia ad un amico | Phone: 1-212-365-5000
English Español Italiano Français Deutsch Русский Hebrew
Cancro alla prostata
Cancro alla prostata
Opzioni chirurghe
Chirurgia robotica Da Vinci
Prostatactomia laparoscopica
Chirurgia robotica
Statistiche sulla Prostatectomia
Sesso dopo una prostatactomia
Domande Frequenti
Domanda - Risposta
Chirurgia Robotica
Terapia Ormonale
Radioterapia
Screening Della Prostata
Cancro Della Vescica
Cancro Della Vescica
Cistectomia Robotica
Prevenzione
Iperplasia Prostatica Benigna
Iperplasia Prostatica Benigna
Laser GreenLight PVP
Testimonianza
 
T. Civetta
Desidero ringraziare con tutto il cuore il dottor David Samadi. Nel mese di ottobre 2008 mi è stato dignosticato un tumore alla prostata. All'età di 43 anni non è facile gestire una notizia di questo tipo, sia sul piano fisico che sul piano psicologico. Mi sono rivolto al dottor David Samadi e dal momento che sono entrato nel suo ufficio, subito ho capito, grazie alla sua positivita` sicurezza e professionalita`, che ero nelle mani giuste.

Il giorno 18 dicembre 2008 mi è stata realizzata una prostactomia robotica. Sono stato operato la mattina ed il giorno dopo sono potuto già tornare a casa. Le cicatrici erano limitate e durante la convalescenza non ho nessun tipo di infezione e non ho sofferto di nessun effetto collaterale.

T. Civetta
more...
All testimonials...
Home | Oncologia urologica
ONCOLOGIA UROLOGICA

Oncologia UrologicaQuesto campo si dedica alla diagnosi e trattamento dei tumori del sistema urinario, ed in particolare alla cura di pazienti con cancro alla prostata, rene, testicoli e vescica. I medici specializzati in questo campo sono chiamati uro-oncologhi. Dr. Samadi è specilizzato in uro-oncologia presso il Memorial Sloan Kettering Cancer Center. Ha frequentato una fellowship in laparoscopia e chirurgia di prostatactomia con laparoscopia robotica sotto la supervisione di Claude Abbou, un esperto riconosciuto a livello internazionale in entrambi i campi.

È essenziale disporre di una preparazione in tutti e tre campi di chirurgia: in modalità aperta, laparoscopica, e prostatactomia robotica. Ogni caso potrebbe richiedere diverse competenze. Al fine di essere un leader nella prostatactomia robotica, è importante avere un'esperienza in chirurgia tradizionale e laparoscopica. Prima di iniziare il programma di prostatactomia robotica Da Vinci qui a New York, ho svolto molte procedure di prostatactomia radicale aperta. Ho anche imparato ad eseguire la prostatactomia laparoscopica radicale prima della robotica Da Vinci.

La chirurgia robotica DaVinci è una tecnologia che mette insieme questi due campi. La prostatactomia robotica Da Vinci compensa alcune delle carenze della laparoscopia aperta. Per esempio, la visione in laparoscopia è bidimensionale, mentre la prostatactomia  robotica Da Vinci è tridimensionale. Le immagini tridimensionali sono utili in alcune fasi cruciali delle prostatactomie, come risparmiare i nervi delle funzione sessuale o dell'anastomosi (connessione della vescica all'uretra). Nella chirurgia tradizionale, lo stesso campione viene rimosso, poiché le perdite di sangue sono ridotte con la prostatactomia robotica Da Vinci. Dal momento che utilizzo la mia formazione in chirugia aperta e capacità laparoscopica in connessione con il sistema di prostatactomia robotica Da Vinci, raccomando questo tipo di intervento ai miei pazienti. Non è necessario fare compromessi di alcun tipo con l'utilizzo di questo sistema. La chirurgia robotica potrebbe essere anche applicata per la rimozione del cancro del rene, nota come nefrectomia laparoscopica robotica, e del cancro della vescica, chiamata cistotectomia robotica radicale. Le quattro malattie coinvolte in oncologia urologica sono le seguenti:

Carcinoma prostatico: il cancro alla prostata è il secondo più comune cancro negli uomini dopo il cancro alla pelle. È la seconda causa di morte negli individui di sesso maschile affetti da tumore dopo il cancro al polmone. Secondo l'American Cancer Society, più di 230.000 nuovi casi di cancro alla prostata sono diagnosticati negli Stati Uniti ogni anno. Negli ultimi anni si è verificato un calo del fenomeno dovuto ad una diagnosi precoce. Mentre è in fase iniziale, la possibilità di cura è molto elevata. La diagnosi avviene attraverso un esame del sangue chiamate PSA e un esame digitale rettale. La chirurgia è l'unico trattamento che rimuove interamente la prostata. In tutte le altre opzioni come la radiazione, brachiterapia e criochirurgia, la prostata rimane nel paziente. La decisione sul tipo di  soluzione viene definita a seconda di ogni caso individuale.

Cancro alla vescica: circa 54.000 nuovi casi sono diagnosticati e più 12.500 morti sono attribuite al cancro alla vescica. Nella maggior parte dei casi, il paziente solitamente presenta ematuria (sangue nelle urine), e la diagnosi migliore si effettua con una cistoscopia. Guardando all'interno della vescica per ottenere una biopsia della lesione, il patologo valuta di che tipo di cancro alla vescica si tratti e l’aggressività del tumore.
Per i tipi di cancro alla vescica più aggressivi che invadono il tessuto muscolare della vescica, è opportuna la  rimozione della vescica. La cistectomia radicale in modalità aperta è il trattamento tradizionale che consiste in una deviazione urinaria con un condotto ideale o neovescica. Più recentemente, lo stesso principio minimamente invasivo è stato applicato a questa operazione. Un numero sempre maggiore di centri di cura degli Stati Uniti utilizza il sistema di prostatactomia robotica Da Vinci o la modalità laparoscopica per la cistectomia radicale o rimozione della vescica.

Cancro renale: il carcinoma delle cellule renali è il cancro renale più comunemente diagnosticato. La maggior parte dei tumori vengono trovati per caso attraverso indagini ottiche non correlate. La nefrectomia radicale o parziale è il trattamento standard più eccellente per questa malattia. Mentre la rimozione completa o parziale del rene interessa una certa categoria di pazienti, una maggioranza di questi tumori potrebbero essere rimossi con laparoscopia o attraverso un’approccio minimamente invasivo. I vantaggi sono: minime perdite di sangue, e tempi di recupero più rapidi a parità di esito oncologico.

La nefrectomia parziale o chirurgia “salvarene” è solitamente scelta quando le dimensioni del tumore sono inferiori a 4 cm, se il rene opposto non funziona bene. La programmazione della chirurgia è la chiave del successo sia che essa venga effettuata tramite un intervento in modalità aperta che laparoscopica. Occasionalmente, se la massa è di misura piccola, la prostatactomia robotica Da Vinci può essere utilizzata per eliminare il tumore.


Home  •  Contatti  •  Mappa  •  Forum  •  Blog
Dati riguardante il medico  •  Ocologia Urologica  •  Stampa  •  Video & Audio  •  Liberatoria legale del sito
Informazioni per i pazienti  •  Instruzioni al paziente  •  Domanda-Risposta
Domanda - Risposta  •  Chirurgia Robotica  •  Terapia Ormonale  •  Radioterapia  •  Screening Della Prostata
Cancro alla prostata   •  Opzioni chirurghe  •  Chirurgia robotica Da Vinci  •  Prostatactomia laparoscopica   •  Chirurgia robotica  •  Sesso dopo una prostatactomia
Iperplasia Prostatica Benigna  •  Laser GreenLight  •  Cancro della vescica  •  Cistectomia Robotica
DAVID B. SAMADI, M.D.
Primario di Urologia, Capo della Chirurgia Robotica presso L'Ospedale Lenox Hill Professore di Urologia presso la Facoltà di Medicina Hofstra North Shore-LIJ
485 Madison Ave. (between 51st-52nd street), 21st floor, New York, NY 10022
Tel: 1-212-365-5000 | Fax: 1-646-692-6744
Copyright © 2005-2017, David B. Samadi, M.D.